Campagna Tesseramento 2024
arianna formazione
Coronavirus
Servizi in rete per te

È crisi! Aumenti l’aggio o daremo battaglia!

 

La Giunta Nazionale FIT, riunitasi a Roma lo scorso 26 settembre, ha deliberato lo stato di agitazione della categoria.

Il motivo di tale decisione è evidente: calano le vendite, cresce il mercato illecito e noi tabaccai non ce la facciamo più. Per questo chiediamo – e siamo disposti a farlo in ogni modo, più o meno clamoroso! – un aumento dell’aggio sui tabacchi. Non certo per arricchirci, ma per sopravvivere!

D’altra parte, noi che passiamo le nostre giornate dietro al bancone della rivendita sappiamo bene che le nostre tabaccherie, le nostre piccole aziende familiari, sono a rischio di sopravvivenza.

Ciò non è più sostenibile! La nostra redditività è in costante calo e occorre un aumento dell’aggio sui tabacchi per mantenerla almeno ai livelli del 2012. Ne va della sopravvivenza di una rete – la nostra Rete! – che per decenni è stata invidiata come una delle migliori.

Dunque, che almeno ci venga aumentato l’aggio e che, al contempo, si intervenga con la medesima decisione sia contro il mercato illecito che contro chi vuole scipparci il nostro lavoro. Tutto sotto la quasi indifferenza di uno Stato che, contrariamente a quanto raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, da un lato, sponsorizza politiche di tutela della salute e, dall’altro, sopporta la proliferazione dei punti vendita.

Il nostro è un grido d’allarme. Vogliamo risposte e, se non ascoltati, siamo pronti a dare battaglia.

 

Giovanni Risso

 

La Voce del Tabaccaio

VDT numero 26 dell' anno 2024

Numero 26 dell'anno 2024

vedia altri numeri

Chi Siamo

La Federazione

Il gruppo FIT

x