Campagna Tesseramento 2024
arianna formazione
Coronavirus
Servizi in rete per te

Fronte del «NO» alla TPD: l’Italia capofila

 

Dopo il Senato italiano, si allarga il fronte dei parlamenti degli Stati europei contrari alle misure radicali della proposta di Direttiva sui Prodotti del Tabacco.

Chi, come il Parlamento e il Governo della Repubblica Ceca e della Polonia, in modo netto e chi, come la Commissione politiche comunitarie del Consiglio Federale Austriaco o la Commissione parlamentare della Grecia, in modo un pò più sfumato ma, nella sostanza, tutti contestano gli eccessi della Commissione Europea nell’elaborazione di questa Direttiva.

Non piace il pacchetto generico perché inutile, lesivo dei diritti di proprietà intellettuale, di tutela del marchio e viatico del mercato illecito.

Per gli stessi motivi non piacciono granché neppure le avvertenze sanitarie pittoriche sovradimensionate.

Non suscitano consensi neppure le misure sui formati dei prodotti e la poca attenzione alle vendite delle sigarette su Internet, mentre irrita parecchio la riserva di legge che la Commissione Europea vorrebbe ottenere con delega per modificare in futuro la Direttiva, senza ulteriori dibattiti parlamentari.

L’esame della proposta di Direttiva sui Prodotti del Tabacco è ancora in corso in molti Stati europei e non conosciamo tutti i risultati delle valutazioni condotte dai rispettivi parlamenti nazionali, ma abbiamo ragione di credere che il fronte del «NO» si allargherà ancora, anche perché qualche Stato vorrebbe avere un quadro più chiaro sulle valutazioni di impatto socio-economico fatte dalla Commissione Europea in relazione alla proposta di Direttiva.

La mobilitazione dei tabaccai europei del 22 gennaio scorso ha già dato qualche scossone agli euro burocrati, ora confidiamo nel buon senso del Consiglio e del Parlamento Europeo.

                                                                                                                                                         Giovanni Risso

 

La Voce del Tabaccaio

VDT numero 7 dell' anno 2024

Numero 7 dell'anno 2024

vedia altri numeri

Chi Siamo

La Federazione

Il gruppo FIT

x