Campagna Tesseramento 2024
arianna formazione
Coronavirus
Servizi in rete per te

Lotteria Italia, la dea bendata bacia Milano

L’estrazione della Lotteria Italia, svoltasi nel tradizionale giorno dell’Epifania, ha portato felicità nelle case di alcuni fortunati italiani.

In tutto sono 210 i premi assegnati nel corso dell’estrazione del 6 gennaio scorso, per un montepremi complessivo di 17 milioni e 420 mila euro, di cui 12 milioni destinati ai vincitori dei 5 premi di prima categoria.

Senza dimenticare che ulteriori 840.000 euro, suddivisi in 77 premi tra i 10.000 e i 20.000 euro, erano già stati giornalmente assegnati nel corso della trasmissione di Rai Uno «Affari Tuoi» (l’elenco completo è disponibile sul sito istituzionale dell’ADM. NdR), per un bottino complessivo di vincite distribuite – tra ottobre e gennaio – superiore ai 18 milioni di euro.

Quest’anno è la Lombardia a farla da padrona, con l’assegnazione di tre dei cinque premi di prima categoria: 5 milioni a Milano, 2 milioni di euro ad Albuzzano, nel pavese e 1,5 milioni di euro a Roncadelle in provincia di Brescia.

Nella «top five» dei superpremi rientrano anche Campagna (Salerno), con il biglietto da 2,5 milioni di euro e Montescudo Monte Colombo, un piccolo comune di poco meno di sette mila anime nella provincia riminese dove nelle ore immediatamente successive all’estrazione è cominciata la caccia al fortunato vincitore del quinto premio da 1 milione di euro.

Ma non solo super vincite.

Oltre ai 5 premi di prima categoria, infatti, sono stati assegnati anche 15 premi di seconda categoria del valore di 100 mila euro ciascuno e 190 premi di terza fascia da 20 mila euro.

Rispetto alla passata edizione, sono stati assegnati 5 premi in più di seconda categoria, con la vincita peraltro aumentata da 50 a 100 mila euro e 10 premi in più di terza fascia.

A differenza di tutti gli altri giochi pubblici in denaro, sulle vincite della Lotteria Italia non si applica alcuna forma di ritenuta o prelievo, pertanto ai fortunati vincitori vengono accreditate per intero le somme corrispondenti ai premi stabiliti.

I premi potranno essere incassati presentando il biglietto vincente presso l’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali s.r.l., situato a Roma, in Viale del Campo Boario, 56/D. In alternativa, il biglietto, ovviamente integro ed originale, potrà essere spedito al suddetto ufficio, a mezzo raccomandata A/R, ovvero consegnato presso uno sportello della Banca Intesa Sanpaolo.

In entrambi i casi andranno fornite generalità, indirizzo del richiedente e modalità di pagamento prescelta (ad esempio qualora si voglia incassare la vincita tramite bonifico bancario sarà necessario indicare anche l’IBAN sul quale la somma dovrà essere accreditata).

Come di consueto, premi riconosciuti anche ai venditori dei biglietti vincenti, a cui andranno complessivamente 120 mila euro, rispetto ai 111.000 euro del 2022 e ai 96.000 euro dell’edizione 2021.

L’incasso dei premi, tanto per i rivenditori, quanto per i giocatori, è consentito entro il termine di 180° giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del bollettino ufficiale dell’estrazione, pena la decadenza del diritto alla riscossione della vincita.

Incoraggiante, infine, il dato delle vendite.

A conferma che la tradizionale estrazione della Lotteria Italia piace ancora agli italiani, l’edizione 2023 ha fatto registrare un +10% di biglietti venduti rispetto all’anno precedente. I tagliandi complessivamente staccati sono stati 6.703.526.

La Voce del Tabaccaio

VDT numero 7 dell' anno 2024

Numero 7 dell'anno 2024

vedia altri numeri

Chi Siamo

La Federazione

Il gruppo FIT

x