Campagna Tesseramento 2024
arianna formazione
Coronavirus
Servizi in rete per te

Lotterie: Nuovi Gratta e Vinci

Recentemente Lotterie Nazionali Srl ha lanciato sul mercato i nuovi biglietti Gratta e Vinci «Testa e Croce» e «Vinci in Grande», in vendita, rispettivamente, al prezzo di 0,50 e 25 euro.

Una vera e propria rivoluzione nel comparto dei Gratta e Vinci se consideriamo che finora i tagliandi della lotteria istantanea non avevamo mai «sfondato» la soglia dei 20 euro e, nel loro importo minimo, non erano mai scesi al di sotto di 1 euro.

La novità è stata introdotta dalla società concessionaria in ottemperanza alla previsione contemplata nella Determinazione Direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli del 17 novembre 2022, n. 522466/RU.

Si tratta, in realtà, di un provvedimento composto da un singolo articolo, con il quale è sancito che «Il prezzo dei biglietti delle lotterie istantanee è compreso tra 0,10 euro e 25,00 euro. La fissazione del prezzo di vendita al pubblico, unitamente ai criteri e alle modalità di effettuazione di ciascuna lotteria, sono stabiliti con le determinazioni direttoriali di cui all’art. 3, comma 2 del Decreto Ministeriale 12 febbraio 1991, n. 183».

Prima di analizzare le ragioni che hanno condotto l’ADM all’adozione di una tale determinazione, occorre specificare che, al momento, il taglio minimo di vendita sulla rete fisica sarà pari ad 0,50 euro, mentre i tagliandi al di sotto di tale soglia sono commercializzati soltanto sulle piattaforme web.

Ma quali sono le motivazioni che hanno indotto l’Amministrazione Finanziaria ad ampliare il ventaglio dei prezzi di vendita dei Gratta e Vinci?

Alcune sono indubbiamente rinvenibili nelle premesse del provvedimento varato nel novembre scorso.

In primis, l’Agenzia tende ad evidenziare che la determinazione con la quale è stata definita la gamma dei prezzi dei biglietti delle lotterie ad estrazione istantanea, risale ormai al lontano 30 giugno 2009.

Essendo trascorsi oltre 13 anni dall’ultima verifica di adeguatezza dei prezzi rispetto al sistema del gioco, l’ADM ha, pertanto, ravvisato l’opportunità di procedere ad una revisione del provvedimento in questione.

Altro aspetto rilevato dall’Amministrazione, afferisce all’opportunità di provvedere al lancio sul mercato di due nuove lotterie ad estrazione istantanea utili a garantire uno spettro di offerta sempre più adeguato all’evoluzione del contesto territoriale.

In ultimo, l’Agenzia delle Dogane e Monopoli ha valutato legittima e congruente, con il sistema di mercato in evoluzione, la proposta avanzata dalla società concessionaria di introdurre nuovi tagliandi in un ambito di fascia di prezzo più ampia, ritenendola atta a contemperare le esigenze di ampliamento della gamma dei biglietti da commercializzare e la tutela degli interessi erariali.

Fatte le dovute premesse, analizziamo più da vicino le due nuove lotterie.

Il «Vinci in Grande» si presenta come il biglietto con il formato più grande ed il premio massimo più alto in assoluto: ben 6 milioni di euro!

Ha una struttura di premi che si distingue da tutti gli altri biglietti ed un premio minimo di 40 euro.

L’esperienza di gioco è senza dubbio unica e rapportata al costo del tagliando. È, infatti, previsto un gioco principale, una sezione dedicata ai cosiddetti «Numeri jolly» che danno la possibilità di vincere 100, 250 o 500 euro, ed una terza area di «Gioco bonus» grazie al quale si possono vincere 100, 200, 250, 400 o 500 euro.

«Testa e Croce», invece, il primo Gratta e Vinci posto in vendita al prezzo di 50 centesimi, si presenta con una meccanica semplice ed ispirata a un gioco popolare.

Il premio massimo è fissato in 1.000 euro, mentre quello minimo ad 1 euro.

Aspetto da non sottovalutare è dato, infine, dal confezionamento che, diversamente dagli altri Gratta e Vinci, prevede un mini-pack da 75 euro.

Due interessanti novità, in definitiva, pronte a recepire le diverse esigenze del mercato e fare in modo che il pubblico possa avere ampio spettro di scelta sulla fascia di prezzo ritenuta più congrua all’esperienza di intrattenimento prescelta.

La Voce del Tabaccaio

VDT numero 23 dell' anno 2024

Numero 23 dell'anno 2024

vedia altri numeri

Chi Siamo

La Federazione

Il gruppo FIT

x