Servizi in tabaccheria: occhi aperti contro le truffe

Quella delle truffe a danno dei tabaccai sembra ormai diventata una costante e spiacevole abitudine.

Nonostante negli ultimi anni siano stati assicurati alla giustizia diversi soggetti responsabili di numerosi raggiri – solitamente telefonici – perpetrati a carico dei rivenditori, la situazione non sembra essere particolarmente migliorata.

Infatti, pur avvalendosi di un modus operandi perlopiù invariato, soggetti che si fingono dei finti tecnici riescono ancora a truffare i tabaccai, sottraendo ai malcapitati importi per diverse migliaia di euro.

La tecnica, pur con piccole varianti, è sempre la stessa.

Uno o più soggetti, anche alternandosi con chiamate telefoniche che possono essere ripetute nell’arco di alcuni giorni, si spacciano per tecnici incaricati dalla Lottomatica a svolgere inderogabili operazioni di verifica ed aggiornamento.

In altre occasioni, invece, la scusa è quella di dover provvedere al ripristino dell’apparato in virtù di un presunto disservizio o malfunzionamento del sistema.

A volte la tecnica può essere anche più «raffinata» e la storia viene condita con particolari situazioni tali da rendere il tutto più credibile.

Recentemente, ad esempio, sono stati segnalati casi in cui gli impostori hanno preceduto la truffa con un ritiro delle carte prepagate presenti in rivendita, avanzando come scusante la necessità di dover provvedere all’annullamento delle medesime.

Nel contatto telefonico, quindi, il tabaccaio è stato invitato a riporre le carte all’interno di una busta in modo da consegnarle ad un corriere incaricato del ritiro.

Successivamente, i truffatori lo hanno ricontattato telefonicamente, invitandolo a fare una prova di attivazione e procedendo alla ricarica del credito sulle carte precedentemente ritirate.

Al di là dei dettagli, la sostanza non cambia: l’intento è certamente quello di instaurare un rapporto di fiducia ed apparire agli occhi del tabaccaio (o di un suo collaboratore) come soggetto affidabile e competente.

Del resto si tratta di personaggi astuti, perlopiù dotati di una buona conoscenza del prodotto, delle procedure in essere e dell’apparecchiatura in dotazione al tabaccaio che, con tono risoluto e rassicurante al tempo stesso, lasciano sembrare il contatto telefonico come una quotidiana routine.

Non bisogna mai dimenticare che Lottomatica non chiederà mai, né telefonicamente, né tramite lettera o fax, di effettuare operazioni che implichino movimenti finanziari su carte prepagate.

Non vi fidate di coloro che avanzano tali richieste anche qualora le stesse dovessero giungere da persone che si qualificano come dipendenti o rappresentanti Lottomatica.

Ricordate che, sia in caso di assistenza telefonica, che di intervento presso il punto vendita, le manutenzioni autorizzate dal gestore non prevedono mai l’utilizzo della carta servizi del tabaccaio. Nello svolgimento della fase di assistenza, infatti, il tabaccaio deve sempre estrarre la propria carta servizi ed uscire dal menu principale.

Diffidate di chi vi telefona millantando di volervi aiutare con le modalità sopra descritte e, in caso di dubbi, chiamate il Contact Center Lottomatica al Numero Verde 800.888.888 per un’immediata verifica.

x