I successi non vengono da soli...

cop 23 2017Nei miei anni al servizio dei tabaccai, in particolar modo in quelli della mia Presidenza, ci sono state occasioni in cui la mia relazione all’Assemblea Nazionale è stata per qualche verso particolarmente vibrante. L’ultima, quella che ho tenuto all’Assemblea Nazionale dello scorso 14 giugno, è stata una di queste e i motivi sono diversi.

In primis, attraverso l’analisi dei risultati raggiunti nell’anno trascorso, ho voluto chiarire che il lavoro della Federazione è stato, come sempre d’altronde, solerte ed instancabile.

Lo dimostrano, solo per fare qualche esempio molto pratico: la sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il nostro ricorso contro il comune di Bergamo che aveva tentato di limitare gli orari di accesso al gioco anche per 10eLotto e Gratta e Vinci; l’eliminazione del plico contabile Lotto e del Canone speciale Rai o il passaggio, successivo all’entrata in vigore della relativa Direttiva Europea, dai vecchi ai nuovi prodotti del tabacco. In questo caso, poi, non solo si è trattato, consentitemi di dirlo, di una transizione indolore, ma noi tabaccai italiani siamo stati gli unici in Europa a poter rendere i prodotti non più conformi al pari di quelli con difetto di confezionamento all’origine, così da poterne recuperare l’intero valore al netto dell’aggio.

Non era scontato, non è stato banale.

Obiettivi centrati anche riguardo a sicurezza e legalità grazie ai protocolli d’intesa sottoscritti con il Ministero dell’Interno in fatto di videosorveglianza e con le Fiamme Gialle per la prevenzione, la ricerca e la lotta al contrabbando attraverso i siti internet.

Tutto questo è stato fatto. Altro faremo, senza cullarci sugli allori.

Abbiamo all’orizzonte obiettivi ambiziosi – come il consolidamento della nostra propria rete per l’erogazione dei servizi, grazie a Servizi in Rete o la collaborazione, mi auguro sempre più fruttuosa, con Banca 5 – e sfide che sappiamo già impegnative e forse per questo più entusiasmanti.

Non ve ne parlo qui, avrete modo di leggere l’intera mia relazione nelle pagine che seguono.

Quello che ora invece voglio ribadire è che la Federazione è forte perché unita.

Nessuno pensi di poter raggiungere tali risultati se non con il continuo sostegno alla categoria. Nessuno anteponga il proprio particolare vantaggio all’interesse e al bene di tutti i colleghi tabaccai. Solo così la Federazione sarà sempre rappresentativa della categoria e potrà sedere ad ogni tavolo di trattativa, forte della forza che le danno decine di migliaia di tabaccai.

Solo questa è una squadra vincente.

Questi siamo noi.

       

                                                    Giovanni Risso

           

CERCA LA TABACCHERIA PIU' VICINA:

x