Gioco del Lotto: nuove assegnazioni in vista

Anche per il 2017, pur in assenza di dati ancora ufficiali e definitivi, il gioco del Lotto ha fatto registrare numeri interessanti che ci confermano come il gioco pubblico più antico del nostro Paese sia sempre ai primi posti della classifica di gradimento dei giocatori.

Secondo le ultime stime, infatti, sebbene il valore complessivo del gioco non sembri aver raggiunto i livelli della passata stagione, in cui si registrò una vera e propria impennata con un volume superiore agli oltre 8 miliardi di euro, in molti comuni del territorio nazionale il valore della raccolta dovrebbe comunque attestarsi al di sopra del reddito medio richiesto dagli ambiti regolamentari per l’assegnazione di nuove ricevitorie.

Stando alle valutazioni effettuate, sarebbero oltre mille i comuni con un volume tale di giocate da consentire all’Amministrazione finanziaria la concessione di nuove ricevitorie del Lotto e circa 600 quelli in cui sono presenti rivendite ordinarie potenzialmente assegnatarie.

Un dato davvero particolarmente apprezzabile, frutto del buon andamento del gioco e che rappresenta la prosecuzione di un trend già avviato lo scorso anno, diversamente da quanto accaduto negli anni precedenti in cui, invece, le graduatorie risultavano «bloccate» e le nuove assegnazioni di ricevitorie del Lotto apparivano più che altro un lontano miraggio.

Il rivenditore interessato all’ottenimento della concessione del gioco dovrà presentare l’istanza di assegnazione entro il termine del 1 marzo di ciascun anno, al fine di poter essere inserito nella prescritta graduatoria che, come di consueto, verrà pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nel periodo estivo.

I Sindacati Provinciali FIT territorialmente competenti come di consueto, sono a disposizione di tutti gli associati per le informazioni e le indicazioni del caso.

Il testo integrale di questo articolo è pubblicato sul n. 4 de La Voce del Tabaccaio del 29/01/2018

x