Buste di plastica per la spesa: limiti ed obblighi

Dal 1 gennaio scorso la legge vieta la cessione gratuita di tutte le tipologie di buste o sacchi di plastica per asporto di beni alimentari e non.

L’inosservanza del divieto è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.500 a 25.000 euro.

I tabaccai che fanno uso di buste di plastiche per l’asporto dei prodotti acquistati in rivendita hanno dunque l’obbligo di rifornirsi di sacchetti conformi alla norma e di cederli solo a pagamento, ad un prezzo liberamente determinato.

È inoltre obbligatorio informare in proposito i consumatori. A questo scopo SCARICA QUI l’ “Avviso alla clientela” da esporre in tabaccheria.

Nulla cambia, invece, per le buste di carta, cartoncino o similari per le quali continua a non sussistere l’obbligo di cederle a pagamento.

Maggiori informazioni presso ogni Sindacato Provinciale Tabaccai o sul n. 2/2018 de La Voce del Tabaccaio
CERCA LA TABACCHERIA PIU' VICINA:

x